# Notizie ambientali, Vita ecologica

Turismo sostenibile: Ecobnb lancia la nuova App gratuita per viaggiare eco-friendly

App mobile Ecobnb per il turismo sostenibile

Sostenibilità ambientale: ecco l’App per i turisti

Il 2 giugno in tutto il mondo si è festeggiata per la decima volta la giornata mondiale del turismo responsabile. Il 5 giugno, invece, è stata la volta della giornata mondiale dell’ambiente. Proprio l’ambiente e la sostenibilità sono due temi cardine dei tempi moderni e Ecobnb ha trovato davvero un buon modo per omaggiarli. La community del turismo cosiddetto sostenibile, infatti, ha lanciato la nuovissima Application Mobile grazie alla quale sarà possibile diminuire le emissioni di anidride carbonica in maniera davvero notevole.

Inquinamento atmosferico: conseguenze e rimedi

L’idea è quella di andare alla scoperta di modi di viaggiare nuovi, nel completo rispetto della natura. Una cosa è certa: oggi come non mai è necessario dare forma ad alternative finalizzare ad affrontare il complesso cambiamento climatico al quale stiamo assistendo. Per prima cosa, è fondamentale che i consumi delle risorse del Pianeta siano sostenibili. In caso contrario, a pagarne le spese saremmo tutti. Perché, dunque, non cominciare proprio dalle vacanze? Viaggiare in maniera responsabile comporta una importante diminuzione delle emissioni. turismo verdeE’ proprio il turismo una delle cause di inquinamento più massicce in Europa. Se si unisce tale dato a quello della crescita esponenziale di tale settore, è facile intuire la drammaticità della questione. Stando alle stime, pare che il entro il 2020 è previsto un traffico di circa 1,5 miliardi di turisti.

Ecobnb: la sostenibilità ambientale a portata di turista

Senza alcun dubbio, la responsabilità più grande dell’impatto ambientale del turismo deve essere ricercata nel settore dei trasporti. Essi, infatti, sono la causa di circa il 75% delle emissioni di anidride carbonica. Al secondo posto troviamo le strutture ricettive che, invece, si fermano a quota 21%. A tale proposito, Ecobnb ha messo in rete tutte le varie strutture ricettive che hanno deciso di investire nella salvaguardia dell’ambiente ed hanno ridotto al minimo ogni genere di emissione di anidride carbonica. Come? Attraverso l’utilizzo di pannelli solari, ad esempio, ma anche di energia pulita, della bio-architettura, dell’utilizzo di prodotti ecologici, della raccolta differenziata, del riuso dell’acqua piovana e degli alimenti biologici. L’applicazione è disponibile sia per gli smartphone con sistema operativo Android che per gli iPhone. Essa è del interamente gratuita ed è possibile scaricarla visitando il sito  http://ecobnb.it/blog/mobile/ . Questa utilissima applicazione offre la possibilità di scegliere tra oltre 2000 strutture completamente eco-friendly– Qualche esempio? Utilizzando l’applicazione, si ha la possibilità di prenotare un soggiorno in casa sull’albero o, magari, in uno dei numerosi alberghi diffusi. Non solo: tra le varie alternative vi sono anche agriturismi biologici e veri e propri hotel eco-friendly che riescono addirittura a ridurre le emissioni di CO2 fino al 90% semplicemente tenendo conto di alcuni specifici accorgimenti. Insomma, decidendo di soggiornare in un bed and breakfast eco-friendly, si ha la possibilità di risparmiare a persona al giorno poco più di 8000 grammi di anidride carbonica e poco più di 300 litri d’acqua. L’applicazione rilasciata da Ecobnb ai turisti offre anche la possibilità di visitare strutture ricettive virtuose che hanno capito che l’unico modo per guardare al futuro è salvaguardare il pianeta.

Buone pratiche ambientali

Le vacanze, così, oltre ad essere un momento di svago e di relax, potranno diventare delle vere e proprie occasioni di crescita in occasione delle quali sarà possibile imparare moltissimo in merito alla sostenibilità ambientale  ed alle buone pratiche.viaggiare green

Il turismo promosso da Ecobnb è un turismo soft, naturale, capace di rispettare l’ambiente e le realtà locali. C’è da augurarsi che le buone pratiche imparate in vacanza possano diventare un must anche nella vita di tutti i giorni.

Se pensate possa essere utile, CONDIVIDETE l’articolo con i vostri amici e contatti e, come sempre, se avete domande o volete maggiori informazioni potete lasciare un commento o scrivere un’e-mail a info@ecoradar.it

Ah, vi ricordo che iscrivendovi alla newsletter potete ricevere consigli e informazioni utilissimi legati all’ ambiente e alla ecosostenibilità.