# Senza categoria, Vita ecologica

Detersivi fatti in casa: ecco i rimedi della nonna

Quante volte ci siamo chiesti se lavando le stoviglie o il nostro bucato possa mai rimanere qualche residuo di detersivo?! Si pensa spesso che la qualità di un prodotto, soprattutto se chimico, ripaghi in risultato e in sicurezza, oltre ad essere onerosi per il nostro portafoglio spesso il nostro corpo non riesce a tollerarli in quanto troppo aggressivi. In quest’articolo proporremo alcune alterative naturali, del tutto non invasive e atossiche col solo intento di preservare la nostra salute e quella dei più piccoli.

Si sa in passato non erano presenti tutti questi detersivi o detergenti (in merito potrebbe interessanti questo articolo che ci fa capire come leggere meglio le etichette presenti sui prodotti che acquistiamo  etichette)presenti oggigiorno sugli scaffali dei supermercati, ma al contrario adesso la società è diventata molto più attenta a ciò che utilizza ogni giorno, è diventata molto più aperta ai concetti di ecosostenibilità, di biologico, e di tutto ciò che è sano e naturale.

Ed è proprio questa maggiore sensibilità che ci fa desiderare i cari ed efficaci rimedi della nonna.

Detersivo per lavare le stoviglie

Ecco un ricetta efficace per il lavaggio delle stoviglie, utilizzabile sia per chi lava manualmente i piatti e sia per chi utilizza la lavastoviglie. Gli ingredienti che ci occorrono sono:

  • 500 ml d’acqua;
  • 300 ml di aceto;
  • 3 limoni;
  • 250 gr di sale;
  • Una bottiglia di plastica.

Per la preparazione occorre iniziare spremendo i limoni con cura, dopodiché bisogna eliminare la parte bianca, ovvero quella che aderisce alla buccia, e della buccia rimasta tagliatela a pezzettini.

Con i pezzettini di buccia ottenuti inseriteli in un mixer aggiungendo metà del succo spremuto e il sale, dopo aver frullato per circa un minuto, versate il restante limone e amalgamate con cura.

Da parte prendete un pentolino versate l’acqua, l’aceto e il composto di limone e sale appena realizzato e fate bollire il tutto per 15/20 minuti a fuoco basso fino a quando non si stacca.

Dopo che si è raffreddato, prendete la bottiglia di plastica e versate il detersivo ottenuto al suo interno.

Ovviamente il prodotto realizzato non farà la schiuma, ma è possibile aggiungere delle scaglie di sapone di marsiglia per ottenere un detersivo più schiumoso.

Per il suo utilizzo è consigliabile dosarlo, ovvero per il lavaggio a mano basta 1cucchiaino di prodotto, mentre se usato per la lavastoviglie bastano 3 cucchiai di prodotto. Essendo un prodotto sgrassante e disinfettante può essere usato anche per altre faccende domestiche, quali come anticalcare per i fornelli, per i lavandini e sanitari.

Altra ricetta naturale è quella per il bucato. Gli ingredienti che ci occorrono sono:

  • Acqua quanto basta;
  • Cenere di un buon legno naturale:
  • Una pentola (si consiglia una pentola che utilizzerete solo per questi scopi).

Iniziate col setacciare la cenere e versatela nella pentola, aggiungete dell’acqua secondo questa proporzione: 1 bicchiere di cenere per 5 bicchieri d’acqua. A fuoco lento portate ad ebollizione, mescolate di continuo e fate bollire per circa un’ora e mezzo. Fate raffreddare e riposare per una notte intera, al mattino noterete la parte solida depositata sul fundo e la parte più liquida risulterà chiara e limpida. Infine prendete un canovaccio pulito, preferibilmente di cotone, e filtrate il tutto versando il prodotto in una bottiglia, facendo sempre attenzione a mantenere separate la parte liquida da quella solida. In questo caso sarà la parte liquida a poter essere utilizzata per il lavaggio del bucato, sia a mano che in lavatrice.

Se pensate possa essere utile, CONDIVIDETE l’articolo con i vostri amici e contatti e, come sempre, se avete domande o volete maggiori informazioni, potete lasciare un commento o scrivere un’e-mail a info@ecoradar.it  .

Ah, vi ricordo che iscrivendovi alla newsletter potete ricevere consigli e informazioni utilissimi legati all’ambiente e alla ecosostenibilità.