# Senza categoria

Coppo fotovoltaico:il pannello solare che c’è ma non si vede!

L’impianto fotovoltaico è fonte di energia alternativa ad impatto ambientale zero che sfrutta l’irradiazione solare per convertirla in energia elettrica. Esistono diverse tipologie di impianti fotovoltaici, destinati ad usi diversi: di tipo autonomo, utili in caso di impossibilità di collegamento alla rete elettrica- come  i pannelli solari progettati per il settore nautico e camperisticoe i sistemi di connessione a una rete: in questo caso l’energia prodotta dai pannelli alimenta l’impianto elettrico dell’abitazione e può essere inserita nella rete elettrica locale gestita dalle varie società elettriche.
E’ proprio in quest’ultimo ambito che vengono proposte importanti variazioni per adeguare i sistemi fotovoltaici a particolari restrizioni in cui si può incorrere.

Problemi ambientali

A volte ci sono degli severi ostacoli al montaggio dell’impianto fotovoltaico, ad esempio, in determinate zone, possono esserci vincoli paesaggistici che proibiscono il montaggio dei pannelli fotovoltaici.
La stessa situazione può ripetersi nei centri storici, dove l’estetica di antichi borghi nei centri storici verrebbe alterata dal posizionamento dei tradizionali pannelli .
In questi casi, il tradizionale impianto fotovoltaico non è realizzabile a causa di vincoli paesaggistici tutelati da regolamenti locali; come può fare il cittadino che vuole rispettare le regole, avere energia solare senza violare la legge ed incorrere in pesanti sanzioni?

Scoperta geniale: il coppo fotovoltaico

La tecnologia si è evoluta arrivando alla creazione di uno speciale coppo fotovoltaico da utilizzare in luogo del tradizionale impianto a pannelli; si tratta di un coppo che incorpora nella superficie curva della sua struttura dei mini pannelli solari.
I coppi fotovoltaici si uniscono tra loro esattamente come un coppo normale, formando un tetto fotovoltaico, senza montare i tradizionali pannelli solari, riuscendo ad integrarsi molto più facilmente con l’estetica delle caratteristiche abitazioni limitrofe.
coppo-fotovoltaico-invisibileUn tetto realizzato con coppi fotovoltaici risulterà leggermente diverso dallo stesso tetto realizzato con coppi tradizionali, anche in considerazione del fatto che il coppo assume la sua particolare e caratteristica scolorita con il passare del tempo.
Si può quindi tranquillamente affermare che il confronto estetico di un’installazione di un impianto fotovoltaico con un impianto con i coppi fotovoltaici è nettamente a favore di quest’ultimo, in quanto il coppo rappresenta un deciso balzo in avanti risultando molto più discreto e gradevole.
L’impianto tradizionale a pannelli solari sovrappone un elemento (il pannello) ad un altro (il tetto) creando disarmonia estetica, il coppo fotovoltaico è esattamente identico nella struttura ad un coppo normale senza modificare o aggiungere nulla alle dimensioni originarie del tetto.

Conclusioni

Quando si vuole avere una ridotta modificazione estetica del tetto, oppure se esistono dei vincoli nei regolamenti edilizi, in entrambi i casi il ricorso all’impianto fotovoltaico realizzato con coppi fotovoltaici è la miglior soluzione possibile.
I coppi fotovoltaici sono in commercio da poco più di un anno, il loro successo di vendita testimonia in maniera indiscutibile la loro validità dal punto di vista progettuale.
Nel caso che si voglia procedere all’installazione di un impianto fotovoltaico in un centro storico soggetto a restrizione d’installazione, il consiglio è quello di procedere nella presentazione di un progetto di rifacimento (o nuova realizzazione) del tetto con coppi fotovoltaici.
Presentata nella maniera opportuna da personale qualificato, la soluzione di installazione con i coppi fotovoltaici molto probabilmente risulterà attuabile, con buona pace dei regolamenti e soddisfazione del cliente ecologista.

Se pensate possa essere utile, CONDIVIDETE l’articolo con i vostri amici e contatti e, come sempre, se avete domande o volete maggiori informazioni potete lasciare un commento o scrivere un’e-mail a info@ecoradar.it

Ah, vi ricordo che iscrivendovi alla newsletter potete ricevere consigli e informazioni utilissimi legati all’ambiente e alla ecosostenibilità.