# Notizie ambientali, Vita ecologica

A Napoli il nuovo bus ecologico per il turismo che riduce l’inquinamento ambientale

Uno dei problemi cruciali che coinvolge e preoccupa la popolazione mondiale è sicuramente quello dell’inquinamento ambientale che provoca un costante degrado alla natura e, in generale, al pianeta che ci ospita.  Per questa ragione, soprattutto negli ultimi anni enti istituzionali ed autorevoli si sono sempre più attivati, sia a livello locale che nazionale, a prendere provvedimenti volti a ridurre le principali cause inquinanti e a promuovere idee orientate alla salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo. Così, dopo avervi parlato in un precedente articolo dell’importante ruolo di Milano nella lotta contro l’inquinamento , ora ci dedichiamo alle iniziative intraprese nella città di Napoli

In arrivo  nuovi bus ecologici per il turismo e il trasporto pubblico

Anche la città di Napoli ha scelto di accogliere i numerosi inviti al rispetto di Madre Natura e tra i vari progetti intrapresi, particolare attenzione merita l’argomento dei bus ecologici.
Fino a questo minuto eravamo stati abituati alle auto ecologiche con basse emissioni di gas nocivi per l’ambiente; poi erano state introdotte le auto elettriche che, entro una certa velocità, evitavano il consumo di carburante in generale. Adesso, però, il fenomeno riguarda anche i mezzi di trasporto pubblici e, soprattutto, gli autobus.
Così, a partire dallo scorso luglio, si sono aggiunti nuovi altri bus ecologici a quello che, lo scorso luglio 2015 era arrivato a Napoli. I bus entreranno immediatamente in servizio, ed alcuni di questi nuovi bus ecologici hanno le medesime caratteristiche di quello già noto come bus rosso a due piani firmato City Sightseeing. Il bus in questione è stato dotato di un motore Euro 6 , che si caratterizza per il suo minimo impatto sull’ambiente circostante.
Il nuovo bus rosso è destinato al turismo della città. Per questa ragione si rivela davvero utile ed efficiente in un periodo estivo, come questo, che prevede già migliaia di visitatori.
Il bus rosso turistico dispone di due piani con circa 62 posti a sedere, con circa 50 al piano superiore in modo da poter avere una maggiore visione del panorama; inoltre, Il bus ha anche una pedana, in modo da facilitare l’accesso anche ai soggetti con disabilità motorie.
Secondo alcune indiscrezioni il bus é stato realizzato in Turchia appositamente per la città di Napoli, ed è il ventiduesimo della schiera di bus rossi presenti in città.

Ma questa non è l’unica iniziativa ecologica intrapresa dalla città napoletana: l’altra ottima notizia è che entro la fine di quest’anno è stato disposto l’arrivo di altri 60 bus ecologici destinati al trasporto pubblico urbano che interesseranno la linea R2 (che comprende P.za Garibaldi – Via San Carlo), LA  linea C40 ( vale a dire la zona ospedaliera) e la linea 130 (con Vomero – via tangenziale).
e pare che entro fine anno ne arriveranno altri 50 circa.
I nuovi bus ecologici saranno dotati di motore Euro 6, avranno una lunghezza media di circa 11 metri e saranno forniti di innumerevoli comfort, tra cui sistemi di videosorveglianza, aria condizionata ed, in alcuni modelli, anche di tettuccio meccanico, che permette di godere della bellezza della città anche in presenza di brutto tempo.
Le autorità competenti fanno sapere che a breve verranno adottate le diverse misure per intensificare le linee interessate da questi autobus a basso impatto ecologico sull’ambiente, nonché a ridurre anche i tempi di attesa tra una corsa e l’altra.

Se pensate possa essere utile, CONDIVIDETE l’articolo con i vostri amici e contatti e, come sempre, se avete domande o volete maggiori informazioni potete lasciare un commento o scrivere un’e-mail a info@ecoradar.it

Ah, vi ricordo che iscrivendovi alla newsletter potete ricevere consigli e informazioni utilissimi legati all’ambiente e alla ecosostenibilità.